Giornata Nazionale della Colletta Alimentare
Sabato 26 novembre 2011
 

 
E' il settimo anno che il Rotary Club di Ivrea partecipa attivamente alla Giornata nazionale della Colletta Alimentare che si svolge sempre nell'ultimo sabato di novembre. In questo giorno in molti supermercati di tutta Italia è possibile fare la spesa per i più bisognosi acquistando prodotti che vengono consegnati alle squadre di volontari posti all'esterno del punto vendita.
 
Il nostro club ha sempre presidiato il magazzino Carrefour di Borgofranco e quest'anno si sono aggiunti anche i rotaractiani che hanno offerto il loro contributo aiutando a scaricare i prodotti che confluivano al magazzino di Ivrea: circa 24 tonnellate raccolte nella nostra zona.
 
I prodotti alimentari che il Banco distribuisce tutti i mesi alle associazioni che si occupano di assistenza ai poveri, agli emarginati e in generale a tutte le persone in stato di bisogno arrivano:
  • dalla giornata nazionale della Colletta alimentare
  • dalla Comunita Europea che dal 1980 consente che le eccedenze agricole non vengano più distrutte ma distribuite ai poveri sotto il rigoroso controllo di agenzie governative
  • dall'industrie alimentari che trasferiscono al Banco i prodotti che per varie cause (difetti di confezionamento, stagionalità, …) hanno perso il loro valore economico pur rimanendo perfettamente commestibili.
Ultimamente si sono aggiunte ulteriori fonti di approvvigionamento (Grande distribuzione e Ristorazione collettiva) che comportano per il Banco una diversa organizzazione logistica (diversità di prodotti, ridotte quantità e soprattutto alta frequenza dei ritiri).
 
Sabato 26 novembre, grazie all'aiuto di più di 130.000 volontari sono state raccolte in tutta Italia 9.600 tonnellate di prodotti alimentari, il 2% in più rispetto all'edizione 2010, cibo che è stato distribuito alle oltre 8.000 strutture caritative che sono convenzionate con la Rete Banco Alimentare e che assistono 1,4 milioni di persone.
 
Quello che più ha colpito, in un periodo di grave incertezza economica come quello presente, è la generosità e la sensibilità di un popolo che condivide i bisogni, per condividere il senso della vita. Un popolo che non si è fermato di fronte alla crisi o alla paura del futuro, ma donando una spesa per i più poveri, si è fatto avanti con coraggio dimostrando che la carità è più forte della crisi e che può ridare speranza a chi l'ha persa.
 

 
 
Sabato 26 novembre 2014
 

 

 


Rotary Club di Ivrea - via Torino 98, Ivrea (TO)
email Presidente: presidente@rotaryivrea.it, segretario - Sandro Cognini: segreteria@rotaryivrea.it - tel. 348 5679 699 - c.f. 93009870010 - Informativa sulla privacy
(c) 2011-2018 Sintresis